Home      GAL Le Macine      Paesi      Turismo      Produzioni Contatti      Area Riservata   
image
 
Home
         
           
  Turismo
     
Territorio
 
 
»  Territorio
»  Parco Naturale
»  Parco Letterario
»  Cultura
»  Carlo Levi
»  Rocco Scotellaro
»  Tradizioni popolari
»  Il Carnevale
»  Il Maggio
 
Matera2019
 
Newsletter
Invia questa pagina
 Cerca
Stampa
 
GAL Le Macine
Via Aldo Moro, 13
75011 Accettura (MT)
Basilicata - Italy
 
Tel. +39 0835 675270
Fax +39 0835 675283
>> Email
 
   

Territorio

Benvenuti nelle terre del ricordo, nei luoghi dove il tempo scorre più lentamente. Benvenuti nel luogo delle foreste silenti e vive che si confondono con i colori del cielo e dell’orizzonte. Benvenuti nelle nostre case e nei nostri antichi rifugi. Benvenuti fra le vestigia del nostro passato e la cordiale ospitalità della gente.

Benvenuti a voi tutti in questa terra così sognata, lontana dal rumore del mondo e dal fluire veloce della vita.
Benvenuti a tutti coloro che verranno a trovarci, vi aspettiamo.

Il territorio del GAL Le Macine è un luogo ricco di eccellenze ambientali, con una storia ed una cultura molto antica.
Tutti i paesi dell’area hanno una loro specifica identità e conservano valori e tradizioni molto rare e apprezzate. L’ospitalità è un valore molto sentito, in questi luoghi avrete certamente l’impressione che il tempo scorra più lentamente dandovi la possibilità di vivere in vero relax un territorio che non dimenticherete.
 

Paesaggio

Il paesaggio è caratterizzato da aguzze dorsali ammantate di boschi, estese e antiche foreste, pareti rocciose verticali, guglie monolitiche, gole incassate nelle quali scorrono freschi torrenti.

Il tutto si alterna a paesaggi più dolci e regolari, a tratti resi aspri da profondi calanchi. E’ qui che risiede lo spirito dei luoghi.
I piccoli centri abitati dell’area sono collegati da una fitta rete di sentieri che, se percorsi in religioso silenzio, fanno vivere sensazioni forti, uniche e talvolta irreali.

La ricchezza di varietà della vegetazione accompagna i percorsi di tutta l’area delle Macine. Risalendo infatti i dorsali delle montagne si incontrano i boschi di leccio, frassino, olmo e salice, che si alternano a rigogliose macchie di cerro, carpino, acero corniolo, fillirea e agrifoglio.

Sui dorsali più assolati troviamo boschi di Roverelle che raggiungono anche dimensioni considerevoli. Camminando per questi boschi non è difficile sentire il canto delle cince e del pettirosso, così come ammirare la bellezza del nibbio reale, della poiana e del picchio rosso.

Per chi volesse invece avventurarsi di notte il suo cammino sarebbe accompagnato dallo squittio delle arvicole e dai richiami acuti dei gufi e delle civette.

Diverso è invece lo scenario che si prospetta nelle zone più impervie dove molto diffusa è la presenza di specie vegetali tipiche macchia mediterranea tra le quali spicca l’agave che ha cicli di fioritura pluriennali e produce un fiore alto fino a quattro metri.

Paesaggio a sè è quello che si incontra a cavallo dei territori dei Comuni di Craco, Stigliano e soprattutto Aliano con i cosidetti Calanchi colline argillose scolpite nei secoli dagli agenti atmosferici.
 
 
         
  © lemacine.com       Contatti      Area Riservata      Privacy